EVENTI E NEWS

26-30/10/2020 Corso di treeclimbing nel Real Bosco di Capodimonte

Si è appena concluso il corso di formazione di treeclimbing nel Real Bosco di Capodimonte che, per quattro giorni, dal 26 al 30 ottobre, ha visto protagonisti i giardinieri d’arte di Euphorbia, che lavora per la gestione del verde in questo prestigioso sito.
Il treeclimbing è una tecnica di lavoro che unisce l’arrampicata alle migliori pratiche di arboricoltura, gli interventi necessari per la cura del patrimonio arboreo. Questa tecnica permette, attraverso l’utilizzo di corde e attrezzature specifiche, di muoversi all’interno della chioma, valutare al meglio le condizioni dell’albero ed eseguire, in sicurezza, gli interventi necessari.
In un Giardino storico come il Real Bosco di Capodimonte, costituito da un insieme di elementi e che si presenta come un delicato equilibrio, la cura deve essere attenta e prevedere tecniche all’avanguardia e di elevato livello professionale.
Il treeclimbing consente di raggiungere punti inaccessibili riducendo il più possibile danni ambientali consequenziali all’utilizzo di macchine ed attrezzature a motore. Attraverso questa tecnica di arrampicata sugli alberi, i giardinieri saranno in grado di eseguire interventi mirati offrendo le migliori performance nei lavori di ispezione, potatura, consolidamento e abbattimento controllato.

25 anni di esperienza, di presenza attiva nei più importanti parchi storici, siti monumentali e patrimonio dell’umanità.

Euphorbia ha effettuato e continua oggi ad approfondire, ricerche storiche, filologiche, botaniche, studiando e analizzando antichi documenti e mappe, digitalizzandoli poi per creare e custodire una ricca banca dati, patrimonio della società, che può così supportare i suoi committenti nella produzione di contenuti utili alla comunicazione delle caratteristiche dei meravigliosi siti che gestiscono, per la loro valorizzazione anche attraverso una maggiore consapevolezza dei loro valori intrinseci e culturali.

Un esempio di questo lavoro di ricerca storica che si traduce in comunicazione per la valorizzazione è questo video sul Giardino dei Principi nel Real Bosco di Capodimonte.

14 marzo, Giornata Nazionale del Paesaggio.

CULTURA CREA

Programma Operativo Nazionale “Cultura e Sviluppo” FESR 2014-2020

Valorizzazione del territorio attraverso interventi di conservazione del patrimonio culturale, di potenziamento del sistema dei servizi turistici e di sostegno alla filiera imprenditoriale collegata al settore.

Euphorbia intende focalizzare la propria attività sulla Gestione di Luoghi e Monumenti storici ed attrazioni simili, attività di fatto già da tempo esercitata come testimoniano i vari incarichi ricevuti dai numerosi Enti gestori di giardini e parchi storici.

Si ispira ad un nuovo modello di business che presenta una forte componente innovativa data dalla commistione tra prodotto e servizio con un focus specifico su eco-compatibilità e sostenibilità ambientale, socioetica ed economica, allungamento del ciclo di vita, mix personalizzato di servizi.

Nella predisposizione del modello prodotto/servizio, si parte dalla considerazione che la componente vegetale, spesso dominante, è costituita da elementi viventi che hanno una vita biologica limitata o comunque temporalmente definita. Inevitabilmente, il giardino o il parco, dall’impianto alla maturità della vegetazione, è soggetto ad una continua trasformazione, a prescindere dall’intervento strutturale, che lo rendono differente da qualsiasi altro monumento.

 

         

 

Soggetto attrattore: Real Bosco di Capodimonte – Napoli

 

OBIETTIVI

Potenziare il parco attrezzature e mezzi già in dotazione dell’azienda tramite l’acquisizione degli equipaggiamenti oggetto della richiesta di agevolazione permetterà ad Euphorbia di offrire una vasta gamma di servizi specialistici relativi alla gestione e manutenzione del verde che possono essere enucleati come segue:

• Stesura di un dettagliato piano di gestione e conservazione basato su una approfondita conoscenza del luogo derivante da studi storici, botanici, climatici, idro-geologici ed ambientali;

• Individuazione dello stato dell’arte del parco o giardino storico oggetto di intervento e delle ragioni che hanno determinato lo stato di conservazione in atto, attraverso la verifica dei fenomeni generali di degrado in essere e, specificatamente, dei diversi tipi di deperimento in corso delle specie arboree presenti;

• Definizione del tipo di intervento da realizzare (ad esempio, manutenzione ordinaria o straordinaria, ripristino, ricostruzione, stabilizzazione, adattamento, integrazione, sviluppo, progettazione nuova in un contesto storico, restauro etc);

• Identificazione di servizi ex-post che allunghino il ciclo di vita dell’intervento da realizzare (ad esempio, analisi botanica della vegetazione piantumata o manutenuta, etc).

 

 

FINALITÀ

Considerando che la mancanza di manutenzione è uno dei principali rischi di degrado e si riverbera direttamente sull’attrattività del sito, sulla valorizzazione e fruizione, l’Ente gestore si è recentemente dotato di un masterplan che include una serie di interventi per il recupero dell’intero Parco e della sua funzione pubblica.

Il recupero e la valorizzazione condurranno ad un significativo incremento dell’offerta turistica indotto, quindi, dalla migliore gestione del sito, compreso gli interventi di manutenzione del verde, con evidenti ricadute socio-economiche sul territorio.

Il progetto inciderà positivamente sull’immagine dell’attrattore e genererà degli effetti positivi sull’ampliamento della attuale domanda culturale relativa all’attrattore stesso, Real Bosco di Capodimonte, ma anche degli ulteriori siti presenti nella stessa area (Museo), in quanto:

  • l’attività manutentiva e gestionale del verde svolta da Euphorbia attraverso una dotazione strumentale specialistica e compatibile con la complessità dei luoghi consentirà una maggiore e migliore fruizione del sito stesso;
  • gli interventi posti in essere, saranno finalizzati all’eliminazione dei pericoli, al recupero delle aree scarsamente accessibili o addirittura non visitabili ed al miglioramento della fruibilità interna del Bosco.

Infine, è utile evidenziare che l’attività di Euphorbia si svolge in ambito nazionale e pertanto la presenza di spazi dedicati a Capodimonte sui suoi mezzi mobili e d’opera fornirà al sito attrattore una visibilità extraregionale che si ritiene di particolare rilievo.

IMPORTO € 497.780,00

 

Euphorbia si sta muovendo nell’ambito delle ‘Città verdi ed intelligenti’ ed in particolare, le NBS (Nature-based Solutions), attraverso l’attuazione di un progetto cofinanziato dall’Unione Europea, dallo Stato Italiano e dalla Regione Campania, nell’ambito del POR Campania FESR 2014-2020 denominato ‘FAUNO: studio di FAttibilità inerente il verde verticale basato su bio-materiali e vegetazione bio-assorbente orientato alla mitigazione ed al monitoraggio dei rischi ambientali Nella matrice aria O al miglioramento del microclima urbano’.

 

http://www.fauno.info/

  

 

POR CAMPANIA FESR 2014/2020

Asse Prioritario 1 – Ricerca e Innovazione

Obiettivo Specifico 1.1 – Incremento dell’attività di innovazione delle imprese

Azione 1.1.2 – Sostegno per l’acquisto di servizi per l’innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale delle imprese

Azione 1.1.4 – Sostegno alle attività collaborative di R&S per lo sviluppo di nuove tecnologie sostenibili, di nuovi prodotti e servizi

Sostegno alle imprese campane nella realizzazione di studi di fattibilità coerenti con la RIS3.

 

                        

FAUNO è volto alla realizzazione di un Studio di Fattibilità, con annessa pianificazione della futura attività di Prototipazione e Proof of Concept, per esplorare la realizzabilità ed il potenziale commerciale di una idea innovativa che il Proponente ha elaborato di un naturale ampliamento delle proprie attività aziendali.

In particolare, FAUNO mira allo studio del potenziale tecnico e soprattutto mercantile di una nuova generazione di verde verticale (muri verdi, facciate verdi, living wall, etc), che rispetto alle attuali soluzioni sia maggiormente ecosostenibile e, al tempo stesso, più performante nei sue funzioni ecosistemiche.

I Risultati conseguiti sono:

  • Compendio di Studi di fattibilità, tecnici ed economici, basato sull’utilizzo di informazioni disponibili in letteratura e su databank, volto ad accertare l’attuabilità dell’idea innovativa in vari contesti economici, sociali e geografici
  • Linee guida e Manuale Procedurale per la realizzazione di nuovi processi, prodotti e servizi inerenti il verde verticale
  • Portale Web di progetto
  • Leaflet divulgativo
  • Presentazioni tecnico-scientifiche sulle tematiche del verde verticale utilizzabili nella disseminazione del progetto e per eventi sul web
  • Concept design di installazioni di verde verticale per tre tipologie realizzative di verde verticale: parete indoor, parete outdoor, facciata/muro nell’ottica di una futura attività di Prototipazione e Proof of Concept.

10/06/2019

Oggi alle 17.30 all’Unione Industriali di Napoli ci sarà la cerimonia di riconoscimento del Premio GreenCare.
Tra i premiati con le Medaglie della Riconoscenza Civica vi è anche la squadra di Euphorbia Srl che ha partecipato alle giornate di cura e pulizia promosse dall’Associazione Premio Greencare.
I professionisti sono: l’agronomo Mario Marziano, gli agronomi paesaggisti Aniello Ansalone e Salvatore Terrano, i giardinieri d’arte Tommaso Gallo, Umberto Guarino, Salvatore Manco, Vincenzo Postiglione, Antonio Raiola, Giuseppe Silvestre.

2 Giugno 2019

Euphorbia partecipa insieme al Museo e Real Bosco di Capodimonte, all’iniziativa Incontriamoci in Giardino dell’Associazione Parchi e Giardini d’Italia di cui è socio.

Domenica 2 giugno visita guidata alla scoperta del Belvedere di Capodimonte con l’amministratrice Nunzia Petrecca, per un excursus sulle trasformazioni paesaggistiche e botaniche che hanno interessato il parco dal ‘700 ad oggi.

https://it-it.facebook.com/events/2193820390842910/

14 Marzo 2019

In occasione della Giornata Nazionale del Paesaggio, il 14 marzo 2019, Euphorbia srl è presente a Capodimonte per accompagnare i visitatori in una passeggiata all’interno del Real Bosco, alla scoperta delle componenti architettoniche e vegetali e della loro trasformazione nel corso dei secoli.

 

Partendo dalla Porta di mezzo, unico ingresso originario del Bosco, il cammino ci conduce verso il giardino tardo-barocco, nucleo del bosco di caccia del re Carlo III di Borbone, continuando poi verso il giardino paesaggistico-pastorale fino al ritorno sullo spianato con il giardino anglo-cinese e lo splendido Belvedere sulla città.

 

2 visite gratuite, guidate dall’arch. paesaggista di Euphorbia srl Salvatore Terrano.

 

Raduno alla biglietteria del Museo alle 10.00 e alle 11.30

https://www.facebook.com/events/2199554520295707/